L'immersione a Ras Umm Sid (Sharm el Sheikh - Mar Rosso)

Ad accoglierci dopo una ventina di minuti di navigazione dal porto di Sharm troviamo il capo di Ras Umm Sid col suo imponente faro. Devo ammettere che è stata una delle più belle immersioni che abbia mai fatto, il posto infatti è rinomato per le sue fantastiche gorgonie giganti, una foresta intera è li ad attenderci ed è tutta da esplorare e fotografare. L' accesso è facile sia dal mare che dalla terra ferma dove si arriva con il fuori strada proprio vicino al mare, ci si veste, si controlla l’attrezzatura e ci si immerge percorrendo i primi 30 metri a pelo d’acqua sul reef. La zona delle gorgonie occupa circa 60 metri quadrati e inizia a 20 metri di profondità circa fino 35 metri, ma ciò che troveremo oltre alle gorgonie sarà comunque interesante.
Io ho avuto la fortuna di fare questa immersione non in gruppo ma soltanto in compagnia di Francesca Polverari, una delle guide ... anzi la guida del DiveIn. Una ragazza molto simpatica, paziente, professionale e veramente in gamba, che mi ha dato tutto il tempo necessario per immortalare sulla pellicola e nella mente tutte le meraviglie del Mar Rosso !

L'immersione è iniziata con una puntata a 30 metri dove fluttuano in corrente stupendi ventagli di gorgonia, molto belli e soprattutto grandi, c'è ne sono tantissimi, tutti in cascata, riesco con il 15mm a fare diversi scatti e a comporre belle immagini con le gorgonie, il blu intenso del mare e sullo sfondo il sole in superficie.
Continuiamo a scendere, le gorgonie si fanno sempre più grandi, sono incantato da quei favolosi ventagli colorati, ma guardando il computer da polso, mi rendo conto che ci troviamo a circa 40 metri di profondità, pensiamo che è meglio risalire, visto che in Mar Rosso sono vietate le immersioni oltre i 30 metri e visto anche che le bombole da 12 litri in alluminio (in dotazione a quasi tutti i diving della zona) non contengono una grande quantità d'aria, che a quella profondità finirebbe in un batter d'occhio.
Risaliamo il costone, e ci accorgiamo che dal blu del fondo arriva un branco enorme di carangidi che quasi ci sfiora, subito dopo i barracuda in formazione a vortice sfilano al largo, non sò più che inquadrature realizzare, l'unica cosa di cui sono certo è che ho soltanto 36 scatti e devo farmeli bastare.
Continua la nostra emozionante immersione, intanata in un buco intravediamo una grossa cernia che riposa. Poco più in la, uno stupendo anemone rosso con due bellissimi pesci Pagliaccio gialli che mi attaccano per difendere il loro territorio, riesco a calmarli e a fotografarli in stupende pose.
Risaliamo ancora, me
ntre una cernia di discrete dimensioni ci segue dall'inizione dell'immersione, sembra incuriosita dalla nostra presenza. Ad un tratto spunta dal niente un gigantesco pesce Napoleone, che tranquillamente ci sfila a pochi centimentri di distanza, con aria da sufficienza ci guarda e prosegue per la sua via !! Io e Francesca ci guardiamo estasiati da quell'apparizione, quasi increduli continuiamo il nostro viaggio verso quel meraviglioso costone che ci riserva emozionanti ed incredibili incontri.
Mentre fotografo due bellissimi pesci Farfalla ecco che arrivano due carangidi con il dorso colorato di un blu fosforescente, si mettono in posa davanti a me, mi regalano bellissime inquadrature come se fossero abituati a sfilare per i fotografi, e poi vanno via. Non faccio in tempo ad assorbire questa bellissima immagine che dall'alto arrivano in gruppo i Platax (Pesci pipistrello) seguiti da dentici enormi con due fasce gialle sul dorso.
Continuiamo a scorrere il costone con la nostra amichetta cernia che continua a seguirci come un cagniolino affezionato. Ma ecco che spunta dal nulla una bellissima tartaruga Caretta che con il suo lento ma elegante portamento sfila via nel blu.
Sono trascorsi 40 minuti, l'aria è quasi esaurita, ma non riesco ad andar via, Francesca mi segnala che l'immersione è finita, ma io voglio restare lì ad osservare e ad impressionare nella mente tutti quei fotogrammi di vita pullulante nella barriera corallina
Salutiamo la nostra ormai amica cernia e rifacciamo il tragitto per tornare sulla spiaggia, vediamo il reef tempestato di piccole ma colorate Tridacne, centinaia di pesci Chirurgo, pesci Trombetta che fanno da sfondo a questa idimenticabile, incredibile e meravigliosa immersione nel magico mondo del Mar Rosso.

Torna alla pagina delle Immersioni Altre immersioni Vai all'immersione successiva

Scrivi un messaggio a Daniele Lorefice